Fare gli Italiani.

Salve a tutti quanti!

Oggi, al posto delle solite e monotone lezioni, ci siamo diretti verso una delle molteplici iniziative che la città di Torino quest’anno ha offerto per celebrare i 150 dell’unità nazionale.

Destinazione del nostro viaggio (fatto su un pullman che talmente era pieno sembrava un vagone diretto ad Auschwitz) : OGR (Officine Grandi Riparazioni).

E’ un’enorme struttura dove, come ci ha spiegato la prof, una volta si riparavano i grandi mezzi di trasporto come i treni. Entrati in questa immensa struttura, dopo aver fatto colazione al bar del museo, siamo entrati nel percorso.

La visita, intitolata “Fare gli Italiani” mostrava tutti gli elementi che hanno unificato il nostro paese, come le varie città e regioni completamente diverse tra loro sono riuscite a diventare un’unica nazione  tramite l’agricoltura, la scuola, la religione, il cinema, l’industria e le varie forme di comunicazione quali la stampa, la televisione e i mezzi di trasperto.

Quattro spazi erano però dedicati ad elementi che hanno in un certo senso “diviso” l’Italia. Le due guerre mondiali, la mafia e l’immigrazione.

Tutta la mostra era molto interattiva. Moltissimi filmati, schermi touch, racconti la arricchivano rendendola molto coinvolgente.

Ho scattato moltissime fotografie! Spero vi piacciano!

Mangiando il Twix White! Buonissimo!

La canzone di oggi non centra molto con il tema ma mi piace davvero moltissimo! Il testo vi sarà sicuramente famigliare “Someone like you” cantata però da Sam Tsui un fantastico ragazzo che canta moltissime cover di stelle del pop. (Canale YouTube)

A domani! Love u, D.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...