Cindarella al Teatro Nuovo

Ben tornati a tutti quanti!

Oggi ho due argomenti di cui vorrei parlavi: Cenerentola ed elezioni.
Ora capirete tutto quanto, partiamo dal sabato sera appena passato: Io, Chiara e Sara abbiamo deciso di passarlo in uno maniera un po’ alternativa e non il solito apericena in piazza Vittorio seguito da una serata in discoteca. Sara infatti, andando ancora a danza al Teatro Nuovo, scuola che abbiamo frequentato anche io e Chiara per moltissimi anni, è ancora molto informata degli spettacoli che vengono messi in scena e quindi ci ha invitato a vedere un bellissimo balletto: Cenerentola.64779_344893368886684_1707431976_nLa compagnia del Balletto di Milano ha eseguito una magnifica rivisitazione della celebre favola conosciuta da tutti, ballando sulle musiche di Rossini proponendo una ironica e innovativa versione della comune principessa a cui siamo abituati a pensare.
I personaggi che certamente sono stati più applauditi dal pubblico, composto da persone di tutte le età con una grande percentuale di bambini, sono stati la matrigna e le sue due figliole interpretate tutte quanta da tre uomini che hanno saputo intrattenere in maniera perfetta gli spettatori. Ovviamente il merito non è stato solamente loro, tutta la compagnia è stata davvero fantastica, ottimi ballerini e interpreti di magnifiche coreografie ideate da Giorgio Madia.420665_346315945411093_1529168736_n 423805_346315832077771_722519556_n 418448_346315718744449_92577089_n 422783_344893348886686_868545009_n 429790_346316555411032_593609779_n

Oltre alla malinconica sensazione che ho provato entrando nel teatro in cui ho trascorso 9 anni della mia vita, domenica sono stato chiamato per la prima volta ad esprimere il mio voto per le elezioni di cui certamente già sapete tutto quanto. Oltre l’orario improbabile che mio padre ha deciso di andare (le 9 di sera) è stato abbastanza emozionante aver preso parte alle decisioni statali. Avrei voluto anche una fotografia come quelle che scattano al Berlu mentre infila la scheda elettorale dentro la scatola ma mia sorella è rimasta fuori e non ho potuto coronare questo desiderio. La prossima volta porterò uno staff di addetti.
Attendendo il verdetto finale vi informo che sono triste per non essere partito con le mie compagne per la gita scolastica. Con tutte le mete disponibili le professoresse hanno scelto Berlino ed essendoci stato già due volte nell’ultimo anno ho deciso di non aggravare le finanze dei miei genitori e fare il bravo ragazzo che rimane a scuola.

Today’s song

Love u, D.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...