Una serata perfetta

I paragoni con i film in questo periodo non so perché mi vengono spontanei e sabato notte pensavo esattamente di scrivere questa frase.528316_592987977380649_1364049305_n
Non so se avete presente quella splendida sensazione che si prova durante la serata perfetta: tutto sembra girare per una volta nel il senso giusto e la felicità sale alle stelle come la glicemia di un diabetico che mangia una torta a quattro piani ad un matrimonio. Il merito, in primo luogo, bisogna affidarlo alla compagnia senza la quale nulla sarebbe possibile. Infatti è grazie al mio splendido amico Mario che, con il suo ragazzo, mi ha accompagnato per le vie della Torino notturna. Vie che di cui ignoravo l’esistenza, con un locale ogni metro, tutti colmi di gente brulicante che con cocktail trascorrevano anche loro fuori casa il sabato sera in compagnia degli amici. Tra questi, fuori dal locale in cui saremmo dovuti entrare, l’incontro fu fatale per il risvolto della serata. Una vecchia conoscenza non del tutto sobria, amica di Gabriele (il ragazzo di Mario), insieme ad un gruppo di amici tra cui un simpaticissimo ragazzo dai bellissimi e caratteristici tratti giapponesi che si è unito a noi raccontandoci delle sue mille esperienze. Aspettavano di varcare la sogna del locale; allora, dopo una spettegolta incentrata sulla pronuncia di un nome e la scoperta di possedere lo stesso biglietto per il concerto della QueenB, ci siamo decisi ad entrare con una camminata uguale a quella di quest’ultima in “crazy in love”.
La bellissima atmosfera all’interno mi ha subito colpito; bado molto anche all’estetica del bar e all’Astoria questa rispecchia tutti i miei ideali: quadri appesi, poltrone e tavolini vintage, luci soffuse e universitari a volontà vestiti proprio come piacciono a me. Posati i cappotti al guardaroba siamo scesi nel seminterrato dentro quale sembrava di essere in un altro luogo completamente immaginario (tranquilli non ero fatto di funghetti). Adibita a discoteca, la stanza completamente ricoperta di nero era animata da un fantastico dj (di cui non posso tralasciare il fascino e che per di più è un ex compagno di una mia amica) che ci ha fatto scatenare come matti per tutta la serata, non con la solita musica da discoteca (cioè da sociotunz) ma con un suond rock alternativo di cui mi sono completamente innamorato.
La serata si è conclusa per il meglio e non sarebbe potuta essere stata migliore.

Today’s song

Love u, D.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...