Filmopatia

Spero di non essere affetto da qualche strana sindrome sconosciuta a cui ho appena dato il nome. Cercando sul caro Google non mi è apparsa nessuna malattia portante questo nome quindi penso di potermi prendere il merito della denominazione.

La diagnosi: la persona affetta dalla seguente malattia presenta un coinvolgimento emotivo eccessivo riguardo ad un film ed in particolare ad un personaggio specifico della pellicola.blue-jasmine-cate-blanchett-drunk-at-golden-globes

Sperando di non essere l’unico a provare queste emozioni, vi devo confessare di avere i sintomi sopra riportati. Qualcuno mi spieghi come si fa a non rimanere intrappolati all’interno della trama di un film. Come si riesce a non immedesimarsi in un personaggio che nonostante non abbia un gran che in comune con il tuo mondo ha la capacità di farti provare le stesse emozioni che sta provando in quel momento.
Si fermasse qui la mia ossessione per i personaggi di una sceneggiatura non ci sarebbe alcun tipo di problema. Chi non si è mai commosso, incazzato o rallegrato seduto sul proprio divano o in una sala cinematografica davanti ad uno schermo?
Mi inizio a preoccupare quando, una volta finiti i titoli di coda, continuo a rimanere in quello stato d’animo proprio del personaggio per tutto il giorno. A volte mi sembra proprio di doverlo impersonare. Di dovergli dare giustizia e continuarlo a far vivere.
È così che oggi, dopo aver finito la visione di “Blue Jasmine“, la bellissima donna di classe con qualche problema a controllare gli stati d’ansia e parecchi mostri del passato soffocati a furia di “Vodka Martini con una scorza di limone” si è impossessata del mio stato d’animo e mi ha obbligato ad uscire con occhiali da sole nonostante il tempo grigio e vestito degno delle strade di Park Evenue.

Vorrà dire che la prossima volta, al posto di guardare un film in cui la protagonista deve affrontare problemi emotivi e psicologici senza riuscire a risolverli, guarderò qualcosa che possa darmi la possibilità di ricevere il mio meritato lieto fine.

Love you, D.

Un pensiero su “Filmopatia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...