Coming out

Quante volte si sente parlare nei blog di gossip che un personaggio così detto pubblico decide di rilasciare una dichiarazione per far sapere al mondo di essere “dell’altra sponda”.
Doversi dichiarare, secondo me, è un atto estremamente difficile. Dover di punto in bianco parlare della propria sessualità a persone come i genitori con i quali magari non hai un dialogo così aperto su quel fronte non è sicuramente una passeggiata.

tumblr_n92yuvc51d1r8n041o1_1280
C’è da dire che io sono stato molto fortunato in questo caso perché tutto il “lavoro sporco” l’hanno fatto i miei domandandomelo direttamente a me prima che io potessi prendere coraggio di dirlo. D’altronde era una cosa inevitabile visto che già alle elementari, in seguito a qualche atto di bullismo infantile, chiesi innocentemente a mia madre: “cosa vuol dire gay?”.
Immaginatevi voi, eventuali etero che state leggendo questo post, dover radunare i vostri genitori in salotto e iniziare a parlare di cosa vi piace fare sotto le coperte. La mia unica preoccupazione, sinceramente, sarebbe quella dell’imbarazzo. Purtroppo però per molte persone questo non è l’unico ostacolo.
La paura di non essere accettati dal prossimo per il proprio orientamento sessuale è ancora molta; sapete cosa vi dico? A me non sta bene. Non capisco come qualcuno potrebbe pensare di escludervi dalla sua vita solamente perché quando sei in un bar guardi il tuo stesso sesso e non quello opposto. Se proprio dovessi discriminare qualcuno (e state certi che se è necessario lo faccio volentieri) mi baserei su fattori come il carattere contrastante con il mio, o semplicemente perché mi stai sul cazzo. Come si può pensare che una persona dopo una vita di amicizia, non voglia più rivolgerti la parola perché sei gay. Figuriamoci una madre con un figlio. Sento molto lontane queste realtà, ma purtroppo so di per certo che esistono ancora nel 2015.

 Un consiglio che posso dare: Non rimanete nell’oscurità. Posso capire che può sembrare un enorme atto di coraggio. Dietro quella porta della dichiarazione c’è solo la luce della felicità. Starà agli altri a decidere se attraversarla con voi o no, e se non lo fanno peggio per loro. Ma dopo non potrete far altro che sentivi meglio, e soprattutto più liberi.

Un pensiero su “Coming out

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...